Pastore ha deciso il futuro: "Tre anni alla Roma e poi torno al Talleres" - Mondoseriea

MondoSerieA
Vai ai contenuti

Pastore ha deciso il futuro: "Tre anni alla Roma e poi torno al Talleres"











Dire che finora la Roma non abbia visto il vero Javier Pastore se non a sprazzi va oltre il dato numerico delle statistiche messe assieme dall'argentino in maglia giallorossa da quando è approdato nella Capitale nel 2018.

Le 31 presenze, con 4 goal e 3 assist, dicono solo una parte della storia. Il Pastore di Palermo, ma anche quello di Parigi, si è visto raramente, complici anche problemi fisici che non hanno dato tregua al quasi 31enne fantasista argentino.

Intervenuto sul canale ufficiale del Talleres su You Tube, il 'Flaco' ha svelato come vede il suo futuro, con un paio di certezze. Andare avanti con la Roma e finire la carriera là dove è cominciata, ovvero nella natia Cordoba una ventina di anni fa, prima di farsi un nome all'Huracan.



"I primi tre mesi sono stati come una vacanza, sono sincero. Stavamo in hotel vicino alla spiaggia, quindi mi allenavo, poi tornavo all’hotel e andavo al mare. All’inizio è stata dura, avevo 19 anni. Un’esperienza molto bella, ci sono rimasto due anni. La squadra giocava bene a calcio, era un sogno. Giocavo con giocatori giù consacrati come Miccoli, Cavani e Balzaretti. Giocavo contro campioni come Buffon o Totti, non ci potevo credere. Volevo le maglie di tutti, era l’unica cosa che mi interessava"


Goal.com
Torna ai contenuti